Il cane è un animale fedele, si sa, fedele all’uomo ma anche alle sue abitudini. Un animale territoriale che quando si deve spostare per un certo periodo o deve affrontare un grosso cambiamento può soffrirne molto. Se sei in ballo con un trasloco e hai un cane, devi sapere che non sei il solo che può sentirsi stressato, anzi, il tuo amico a 4 zampe potrebbe esserlo anche di più. Ecco allora come organizzarsi per mettere in cima alla lista le sue esigenze.

Prima del trasloco

Innanzitutto fagli visitare la nuova casa. Se dopo un po’ che si guarda in giro si accuccia sul divano allora puoi stare sereno. Accompagnalo poi a perlustrare la zona circostante: quando inizierà a segnare il territorio vuol dire che il nuovo contesto è di suo gradimento. Infine, non lavare i suoi oggetti personali e i suoi giochi: ritrovare i suoi odori renderà la nuova situazione subito più familiare.

Durante il trasloco

Il via vai che si crea in casa e la vista di estranei che toccano le vostre cose potrebbe innervosirlo. Chiedi a un amico o un parente se può tenervelo oppure trovagli una stanza dove può stare tranquillo. In questi casi è meglio affidarsi a ditte che hanno già esperienza con traslochi in cui sono coinvolti animali e che sanno muoversi con cautela per non agitarli.

Arrivati nella nuova casa

Una volta che il trasferimento è stato completato è meglio caricare lo stesso programma di abitudini che il tuo Fido aveva prima, orari compresi, sia per i pasti che per le passeggiate. Nei primissimi giorni sarete indaffarati a disfare gli scatoloni e così lui potrebbe sentirsi messo in disparte e disorientato: lasciate qua e là giocattoli o snack e strofina con un panno pregno dei suoi odori qualche porta o qualche mobile così che possa muoversi senza timori. Dopo aver traslocato la tua grande cuccia non ti resta che trovare un posto per la sua: è facile, basta vedere dove si posiziona con più frequenza.

Noi di Fiorello in un certo senso siamo dei veri animali da trasloco. Fidati di noi anche per un trasloco dog friendly!